Taranto – Melucci abbandona trasporto extraurbano

62 / 100

Altra scelta non condivisibile che sacrifica l’ interesse collettivo

È giunta al capolinea la vicenda dell’uscita del Comune di Taranto dal Consorzio Trasporti Pubblici. Una società a capitale pubblico di proprietà della maggior parte dei comuni della nostra provincia che gestisce il trasporto locale collegando il territorio per le necessità sociali e di sviluppo economico delle comunità della provincia di Taranto. Il comune di Taranto, pertanto, non finanzierà più questa società che consente ai nostri concittadini di raggiungere le località della provincia e viceversa.

Il sindaco Melucci lascerà questo onere tutto sulle spalle dei comuni della provincia, come se concorrere alla mobilità di un territorio non rientri tra le opportunità che un capoluogo deve finanziare per riaffermare la propria centralità sulla vita dell’intero territorio.

Una scelta che nasce da una posizione assunta da Melucci il quale, in fase di determinazione degli assetti societari, aveva annunciato l’abbandono del consorzio, affermando di non poter incidere sulle scelte della società. Evidentemente Melucci voleva comandare anche all’interno del Ctp e, non riuscendoci, ha percorso la via della rivalsa. Una recriminazione quella del sindaco Melucci oltretutto fuori luogo, in quanto la partecipazione societaria del comune di Taranto era solo del 6% e di certo, con una partecipazione così minoritaria, non si può pretendere di determinare le scelte strategiche di una società o di nominarne gli amministratori.

L’epilogo si è consumato questa mattina (ieri) in consiglio comunale con l’approvazione della delibera di alienazione delle quote societarie. Un provvedimento avverso alla collaborazione tra i comuni di tutta la provincia che, invece, consente di garantire a tutti i nostri conterranei servizi essenziali come, in questo caso, il trasporto pubblico extraurbano. Una decisione talmente inopportuna e precostituita, visto che il comune di Taranto avrebbe dovuto addirittura acquisire più quote per esercitare maggiore controllo sulla società, che il sindaco ha fatto approvare a maggioranza l’atto deliberativo con il numero minimo di consiglieri necessari.

Taranto - Melucci abbandona trasporto extraurbano

Sottrarsi a partecipare ai costi della mobilità dei propri concittadini verso l’intera provincia per ragioni politiche è stata una scelta sbagliata che neanche i consiglieri di maggioranza che sostengono Melucci hanno apprezzato. Alcuni di loro, infatti, come noi dell’opposizione, non essendo favorevoli non hanno partecipato alla votazione per cercare di non far raggiungere il numero legale previsto per l’approvazione del provvedimento.

About Giampaolo Vietri

Giampaolo Vietri
GIAMPAOLO VIETRI - Consigliere Comunale di Taranto per Fratelli d'Italia Nato a Taranto il 08.08.1975, dove risiede, consegue il diploma presso l'I.P.S.I.A. "Archimede" nel 1994, con la votazione di 55/60esimi. ... Arruolato nel 94 presso la Scuola Sottufficiali di Taranto ha preso parte a vari corsi militari, specializzandosi quale operatore delle centrali di tiro.

Check Also

Pi grecp

Musica Sinomine & Fudok in Amen

11 / 100 Powered by Rank Math SEO Prod. Pi Greco “AMEN” è il nuovo singolo …

2 comments

  1. Avatar

    Giampaolo Vietri ma più che per te’ e per i stessi magistrati della procura di taranto che dovrebbero dare soluzione immediata giudiziaria alla pericolosa giunta politica e dirigenziale del sindaco Rinaldo melucci….. prima che le problematiche amministrative e territoriali tarantine diventano irrisolvibili ed irricevibili per chi di competenza parlamentare….. in quanto anche il p.d. nazionale a preso le dovute distanze da melucci……il paese e piccolo e la gente mormora……e come mormora…..Gianfry

  2. Avatar

    Egregio Giampaolo Vietri oramai le sparate poltronesche del sindaco di taranto Rinaldo Melucci le conoscono tutti nei paesi di provincia. vedi tu stesso la candidatura mancata alla presidenza della provincia di taranto, una giunta di sinistra del comune di taranto che si mantiene in piedi con la destra di Cito,…….nel tuo giusto scritto poltronesco dei trasporti provinciali ai omesso dire che tutti i studenti dei paesi ionici anno preferito altre sedi scolastiche al posto della pericolosa città di Taranto…15 anni di giunte di sinistra tarantina anno portato solo e solamente terrore politico nei paesi e nella cittadinanza limitrofa….nessuno vuole avere a che fare con una città di pazzi e di drogati……Gianfry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *