Pulsano e Leporano per la mobilità sostenibile, per Di Lena “un libro di sogni”

55 / 100

Le Amministrazione Comunali di Pulsano e Leporano hanno dato avvio ad un processo di pianificazione: il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS).

Le perplessità del Consigliere comunale Angelo Di Lena  :”Il Pums per ora sembra un libro dei sogni ed ho motivi per pensare che tutto rimarrà come prima, senza dare risposte ai cittadini”.

In queste ore le amministrazioni di Pulsano e Leporano hanno avviato una propaganda politica sui media locali invitando i cittadini a compilare il questionario pubblicato negli
Albi pretori dei paesi su menzionati per definire le esigenze e le  abitudini di mobilità necessarie ai cittadini e la capacità del sistema dei trasporti attuale di rispondere alle esigenze di chi vive, lavora o visita i due territori comunali.
Ma secondo il parere del Consigliere comunale Angelo Di Lena, almeno per ora , l’auto è l’unico mezzo che limita davvero i contagi e “visto che siamo stati fermi per anni, non acceleriamo proprio adesso il passaggio ad altri mezzi”.


Tra le principali criticità che ho individuato , c’è proprio  la  modalità di coinvolgimento dei cittadini,  limitato alla possibilità di invio di proposte localizzate e solitarie,   senza un autentico confronto tra  i vari stakeholders, tecnici, associazioni, comitati, cittadini singoli (non mi sembrano adatte in questo senso  isolati questionari ), e  va sottolineato che,  secondo le   linee guida della Commissione Europea, è determinante,  per assicurare un effettivo coinvolgimento e partecipazione, che tali soggetti siano  coinvolti fin dall’inizio. L’approccio utilizzato, invece,  contribuisce e rafforza  la frantumazione della  cultura cittadina, non prestandosi  a collegare gli aspetti particolari con quelli  generali e una piattaforma on line per il questionario , utilizzata da singoli cittadini, con una totale assenza di interlocuzione e un confronto prevalentemente virtuale , non può   dar modo a tutti di esprimersi con piena cognizione di causa, attivando  e qualificando una vera partecipazione.


Mi appaiono inadeguate  anche le modalità di elaborazione del PUMS, che propone  un’ elencazione di obiettivi e indicatori, sicuramente condivisibili sul piano concettuale, ma privi di qualsiasi riferimento alla  situazione di partenza, la cui ricognizione e condivisione è essenziale per l’avvio di un efficace processo pianificatorio  e  per ottenere l’impegno delle parti coinvolte per  il conseguimento di risultati; così  come l’assenza di qualsiasi riferimento ai piani vigenti e a  una articolazione organizzativa per l’integrazione dei piani di  scala comunale del  sistema di raccolta dei dati e di monitoraggio.
Queste e molte  altre considerazioni sugli  obiettivi strategici del PUMS  mi portano alla conclusione che sia  più che altro un “manifesto di intenzioni”, di cui  è difficile valutare la possibilità di realizzazione, dato che  è stato elaborato senza alcuna ricognizione della situazione di partenza e senza l’indicazione di obiettivi chiari e comprensibili, verificabili  sulla base di indicatori di sostenibilità.


Uno dei tanti documenti astratti a cui le Amministrazioni che si sono succedute in questi anni ci hanno purtroppo abituato.
In conclusione un Pums che contiene molti slogan ma pochi atti concreti per migliorare la vivibilità di Pulsano e Leporano .

About Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Check Also

Immagine-antidepressivi

Aifa ritira farmaco antidepressivo dalle farmacie

59 / 100 Powered by Rank Math SEO L’Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto, con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *