Nasce a Taranto la SabAcademy: un’accademia nel settore ICT per formare giovani e assumerli

8 / 100

L’iniziativa, lanciata da Sabanet, azienda impegnata nel settore delle alte tecnologie da più di 20 anni, gode del Patrocinio del Comune di Taranto e di AIRI (Associazione Italiana per la Ricerca Industriale) e ha lo scopo di diventare un hub tecnologico di riferimento a Taranto e in Puglia.

SabAcademy è il progetto ambizioso di Sabanet: azienda che aderisce al SabaNetwork, un network di competenze e professionalità trasversali che nasce a Taranto più di 20 anni fa e offre una serie di servizi nel settore delle alte tecnologie: realizzazione di software gestionali, consulenza direzionale e applicativa, System e Business Integration, Business Intelligence, Ricerca e sviluppo, Cybersecurity.

Sabanet opera a livello locale e nazionale e ha costruito la sua sede all’interno di un’antica masseria a due passi dal centro città: un posto dove la natura cede il passo al progresso e viceversa.

SabAcademy è la dimostrazione di come sulle rive dello Jonio ci sia il desiderio forte e inequivocabile di investire sul territorio e di contribuire ad un processo di riconversione che vede nella ricerca e nelle tecnologie, per l’appunto, un motivo di sviluppo.

Lo scopo dell’iniziativa – che gode del Patrocinio del Comune di Taranto e di AIRI (Associazione Italiana per la Ricerca Industriale) – è quello di formare studenti o professionisti e integrarli in organico con percorsi di orientamento di up-skilling e re-skilling. Il valore aggiunto di questa Academy è il profilo professionale dei docenti che, oltre alle conoscenze elevate, vantano competenze solide e comprovate.

“Per creare una Taranto più sostenibile e impegnarsi sui temi della sostenibilità e della innovazione le nuove generazioni, e non solo, devono essere educate affinché diventino agenti del cambiamento. – afferma Fabrizio Manzulli, assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Marketing al Comune di Taranto – Hanno bisogno di conoscenze, abilità, valori e attitudini che li rendano più forti in vista del contributo allo sviluppo sostenibile della nostra città. La formazione ed il successivo impiego sono quindi fondamentali per rendere la società civile capace di prendere decisioni informate e agire responsabilmente per l’integrità ambientale, la sostenibilità economica e una società giusta per le generazioni presenti e future. Questo approccio mira a sviluppare competenze che permettano di riflettere sulle azioni, prendendo in considerazione il futuro impatto sociale, culturale, economico e ambientale, da una prospettiva sia locale, sia globale”.

Nasce a Taranto la SabAcademy: un’accademia nel settore ICT per formare giovani e assumerli

“In un momento storico in cui tutto pare cristallizzato in una bolla di timori e incertezze, l’ultima cosa da fare, probabilmente, sarebbe quella di imbattersi in avventure dall’esito incerto – commenta Gianfranco Zizzo, CEO di Sabanet. – Eppure, al tempo stesso, siamo profondamente convinti che proprio dai momenti bui nascano le migliori opportunità e che le persone rappresentino ancora il maggiore asset imprenditoriale. Ora, più che mai, è necessario lanciare un segnale forte e positivo.  Già, positivo; perché, se c’è qualcosa che rivendichiamo è un po’ di sano ottimismo, se non altro nella scelta del tipo di comunicazione da praticare. Questo non significa fingere che non ci sia un problema o minimizzare, né tantomeno deresponsabilizzare; questo significa, piuttosto, riflettere lucidamente, con un pizzico di fiducia in più. Per questo (e per tanti altri motivi) abbiamo deciso di inaugurare la SabAcademy ad opera di Sabanet – tra le aziende aderenti al nostro network. E lo abbiamo fatto per 2 motivi: il primo è fare recruitment, perché stiamo cercando programmatori e vogliamo investire nelle risorse del territorio per poi – in caso di valutazione positiva dei candidati – assumerle.

Il secondo motivo è lasciare un segno qui, nella nostra città, Taranto, sulla quale – più di 20 anni fa – abbiamo voluto scommettere dimostrando che sulle rive dello Jonio si può parlare di innovazione e di alte tecnologie”.

“Stiamo giocando una partita importante nel campo della formazione – commenta Antonio Lorè, responsabile del progetto, docente e software engineere il valore che la SabAcademy offre risiede nelle competenze che metteremo al servizio dei candidati, che formeremo e seguiremo dall’inizio alla fine”.

Il corso, totalmente gratuito, avrà inizio lunedì 16 novembre e avrà una durata di 240 ore: 120 ore di lezione e 120 di affiancamento in azienda. Le lezioni si terranno in modalità online attraverso la piattaforma di e-learning Microsoft Teams. Ai candidati sarà fornito il link d’accesso al team, il materiale didattico e l’attestato finale di frequenza.

Il programma sarà così suddiviso:

Modulo 1 – Introduzione al Corso e Fondamenti base di Informatica e programmazione

Modulo 2 – Fondamenti di programmazione in Java

Modulo 3 – HTML/CSS3

Modulo 4 – Programmazione in ANGULAR

Per partecipare alla SabAcademy, è necessario inviare all’indirizzo [email protected] il Curriculum e una lettera di presentazione. I candidati che saranno selezionati, dovranno sostenere un colloquio conoscitivo che mira a testare il livello di preparazione e la personalità.

About Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Check Also

Otranto-centro-storico

Cinema e giornalismo per il dialogo fra i popoli del mediterraneo

13 / 100 Powered by Rank Math SEO Alla 13° edizione del Festival Giornalisti del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *