L’esercizio venatorio non è uno sport, non esiste questa parola nella legge

64 / 100

Regolamentata dalla legge del 11 febbraio 1992, n. 157, che stabilisce le regole per l’esercizio venatorio, nessun articolo cita in la parola “sport”, che sarebbe il casus belli della protesta dei cacciatori contro Insinna per la sua affermazione, durante un quiz dell’Eredità: “la caccia non è uno sport”.

Se cosi fosse ci dovrebbero essere tornei, iscrizione al Coni, olimpiadi, invece solo attività venatoria, singolare o in gruppo, magari legati al mondo dell’agriturismo.

Anche se lo Hit Show, la manifestazione internazionale che accumuna la caccia, al tiro al volo all’aperto e al tiro al bersaglio al chiuso, a nostro avviso, non renderebbe, per osmosi da discipline olimpiche, l’attività venatoria quale sport a sé.

A nostro avviso non regge in alcun modo la polemica dei cacciatori, ampiamente documentata dalla stampa, contro il popolare attore presentatore di Rai1, né peraltro dovrebbe apparire offensiva un’affermazione che esprime, come sottolinea l’Enpa, la semplice realtà: “la caccia non è uno sport”.

About Redazione QuattroNotizie

Redazione QuattroNotizie

Check Also

Roma-Sala-Primaticcio-La-Voce-dei-Poeti-2019

8 anni di intensa attività per Verbumlandiart Aps – Premio “Città del Galateo”

61 / 100 Powered by Rank Math SEO L’Associazione culturale salentina si accinge a promuovere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *