Il mio più bel senso di colpa

74 / 100

Il nuovo singolo in versione acustica di Gabriele Slep, ha anche un video!

Fuori da giovedì 26 novembre, il video in versione acustica de Il mio più bel senso di colpa, l’ultimo singolo pubblicato di Gabriele Slep. Il video ci presenta il pezzo come se stessimo seguendo un piccolo concerto al pianoforte nel salotto accogliente di casa, tra una bottiglia di Jack Daniels e qualche lucina natalizia.

Il mio più bel senso di colpa è stato realizzato con la collaborazione di Stefano Casalis, in arte Natty Dub, ed è un pezzo che racconta l’importanza di scrollarsi di dosso tutti quanti i quei pesi che ci impediscono di apprezzare il valore più autentico di qualsiasi legame. Un brano colorato di uno splendido senso di leggerezza, ma non di superficialità

Ed io lo so che prendi a morsi la vita, perché è la vita che per prima ha morso te”

BIO:

Gabriele Slep è un cantautore e musicista siciliano che da anni vive tra Milano e Roma.
Già da bambino viene immerso nel mondo della musica iniziando a studiare pianoforte a circa 8 anni. La sua carriera cantautorale prende luce e forma all’età di 15 anni attraverso il mondo dell’ Hip-Hop, quasi casualmente, ascoltando quello che offriva il largo panorama musicale americano e italiano, ma la sua costante voglia di sperimentazione e la sua estrema curiosità, lo portano nel 2017 ad addolcire le tonalità forti del genere Hip-Hop, per avvicinarsi ad uno stile più dolce che prende il nome di Urban Pop.  La sua voce e le particolari immagini che si trovano all’interno dei suoi brani, fanno di Gabriele Slep un fotografo di sentimenti e stati d’animo che tengono uniti tutti gli ascoltatori.

https://www.instagram.com/gabrieleslep/https://www.youtube.com/c/GabrieleSlepChannelhttps://www.facebook.com/OfficialSlep

About Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Check Also

04 Area verde Pezzavilla

Taranto – Lettera aperta al Sindaco per non cementificare aree verdi

5 / 100 Powered by Rank Math SEO Le aree già predisposte a “verde attrezzato” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *