I Kuadra sono tra i protagonisti de La Room Session 2020

15 / 100

La Room, spazio di Vigevano (PV) nel cuore della zona rossa lombarda, condivide il primo episodio dei tre de La Room Session 2020, tre live che verranno presentati ogni mercoledì a partire dal 2 dicembre su Indie-Zone. Oggi i protagonisti sono i Kuadra, i prossimi: Zona e Anna Ox, alcune tra le band più interessanti dell’underground italiano.

Come avete vissuto questo anno particolare come band?
Suona egoista parlare dei propri problemi tanto suona retorico parlare dei problemi del mondo in maniera ecumenica. È stato un anno duro, appena cominciato il tour del disco nuovo si è fermato tutto, siamo stati colti di sorpresa come tutto il pianeta. In questi mesi abbiamo fatto uscire due singoli e un ep live. Si lavora con il virtuale, aspettando di tornare nel reale. Siamo delusi da come la musica venga trattata in Italia da tutti, ma non è una novità di quest’anno.

Trovate che una soluzione come quella adottata in questo progetto di Laroom possa essere affiancata alla più tradizionale esibizione live (quando questa avrà modo ancora di accadere)?

Da anni ormai non basta più fare un disco e un tour per spingere il proprio progetto. Quest’anno ci ha mostrato due cose: la parte dal vivo non è in alcun modo sostituibile ed è, oltre che la principale entrata di un artista, la spina dorsale di un progetto. Le iniziative come questa sono un messaggio nella bottiglia, un monito per noi che suoniamo e per chi ascolterà. Vogliamo ancora essere determinanti? C’è vita davanti a quegli schermi?

Quali sono i progetti per il vostro 2021?
Riprendere il bandolo della matassa e continuare a portare in giro il nostro show e il disco. Nel mentre scriviamo roba nuova e discutiamo del futuro. Siamo dentro una bolla, sfruttiamo il momento per riflettere

About Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Check Also

anna mariggiò

Manduria /Taranto – Avv. Anna Mariggiò è commissaria dei Verdi

68 / 100 Powered by Rank Math SEO Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dei Verdi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *