Hanno diritto all’esenzione Imu prima casa entrambi i coniugi che risiedono in Comuni diversi

65 / 100

Con sentenza n. 945 del 15 luglio 2020, la C.T.P. di Lecce – Sezione 2 – (Presidente Pepe Paolo – Relatore Pellegrino Giovanni – Giudice Sartori Arturo) ha accolto il ricorso presentato da una contribuente avverso l’avviso di accertamento emesso dal Comune di Castro per omesso pagamento Imu, per l’anno 2013.

In particolare, con l’avviso di accertamento impugnato il Comune di Castro richiedeva il pagamento dell’imposta non versata, interessi e sanzioni, per l’abitazione principale che la contribuente possedeva a titolo di proprietà nel territorio comunale, nell’anno d’imposta oggetto di accertamento, richiamando oltre la normativa e le circolari ministeriali, anche sentenze della Corte di Cassazione (per lo più attinenti all’Ici e, se riferite all’IMU, che riprendono concetti dell’originaria imposta comunale e non affrontano in modo puntuale l’interpretazione della normativa relativa all’esenzione dall’Imu) con le quali i giudici di legittimità avevano avuto modo di stabilire che il contribuente, che vive abitualmente in un immobile, non ha diritto all’esenzione Ici prevista per l’abitazione principale se il resto della famiglia vive in un altro appartamento.

About Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Check Also

michele_prisco

Nel centenario della nascita di Michele Prisco, lo scrittore dell’eleganza raffinata

7 / 100 Powered by Rank Math SEO di Pierfranco Bruni Provincia addormentata o sognante. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *