Di Lena: «Dalla Puglia soldi ai divorziati di Taranto e non della provincia»

5 / 100

Genitori separati o divorziati, dalla Regione Puglia 55mila euro al Comune di Taranto.

Il consigliere dell’Unione dei comuni Angelo Di Lena, candidato alla Regione con Ivan Scalfarotto presidente replica” due pesi e due misure, provincia jonica dimenticata!

La Giunta regionale, nei giorni scorsi, ha proceduto ad assegnare a ciascun Comune capoluogo di Provincia i contributi finalizzati a sostenere i genitori separati o divorziati, non assegnatari dell’abitazione in cui risiedono i figli e non in possesso di un altro immobile, nella locazione di alloggi di proprietà pubblica a canone concordato.
Ne parla il consigliere Di Lena candidato alla Regione con Scalfarotto presidente:

“la misura prevista nell’ambito della legge regionale n. 45/2017 per promuovere interventi finalizzati a garantire che le persone separate o divorziate possano svolgere al meglio il loro ruolo genitoriale a seguito delle gravi difficoltà economiche che derivano dalla pronuncia  dei Giudice, purtroppo riguardano solo Taranto.
La provincia  è una realtà dimenticata.
Per il 2020 le risorse stanziate per questa finalità saranno complessivamente a 200.000 euro, che si vanno ad aggiungere ai 360.000 euro già attribuiti, a ciascun Comune capoluogo di Provincia della nostra regione, nel 2017.
Sulla base dei criteri di riparto stabiliti dalla Giunta regionale, al Comune di Taranto sono stati assegnati, complessivamente, 54.239 euro (36.620 nel 2017 e 17.619 per il 2020)  che potranno essere utilizzati dall’ente locale, da un lato, per l’adeguamento e la gestione di immobili di  proprietà pubblica da destinare a residenza e accoglienza  di genitori separati o divorziati in gravi difficoltà economiche, con  la  previsione  di  spazi  adeguati  per  la  socializzazione con i figli, e, dall’altro, per il sostegno al pagamento dei canoni di locazione.
Una misura importante che però penalizza chi vive in provincia.
Cittadini di serie b purtroppo per la regione guidata da Emiliano in un momento delicato per tutti viste le difficoltà che coniugi separati o divorziati incontrano ogni giorno sotto il profilo economico, non potendosi  permettere neanche una casa dignitosa.
È ora di cambiare le cose.
Serve più equità nella distribuzione dei fondi”

About Roberto De Giorgi

Roberto De Giorgi

Check Also

Piercing dannoso

Piercing e conseguenze lesive

57 / 100 Powered by Rank Math SEO Cassazione penale: va condannato per lesioni il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *