Coronavirus: “Una vera svolta” un nuovo farmaco per i pazienti gravemente colpiti da Covid-19

62 / 100

I ricercatori hanno trovato un nuovo farmaco per i pazienti infetti dal coronavirus che si trovano in terapia intensiva, secondo uno studio condotto in 260 ospedali in tutto il mondo.

Si tratta del tocilizumab, utilizzato tra l’altro per l’artrite reumatoide, che sembra abbreviare la durata della ventilazione nei pazienti.

Nell’ambito delle sperimentazioni cliniche sui farmaci per il trattamento della malattia COVID-19, è stato autorizzato dall’Aifa il 3 aprile uno studio di Fase III, multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, per valutare la sicurezza e l’efficacia di tocilizumab (anticorpo contro il recettore dell’IL-6) rispetto a placebo, entrambi in combinazione con lo standard di cura.

 Il farmaco ha anche un effetto positivo sul numero di morti. Ad Utrecht, una città dei Paesi Bassi, si sta coordinando la parte europea dello studio e i ricercatori sono molto entusiasti. “Raramente troviamo un nuovo trattamento efficace per le persone gravemente malate in terapia intensiva”, spiega il dott. Marc Bonten. “Quindi questo è davvero un passo avanti”. I pazienti possono anche seguire il trattamento ora, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. Il farmaco contiene una proteina che modera il sistema immunitario. “Crediamo che i pazienti con Covid-19 che arrivano in terapia intensiva non siano così ammalati dal virus stesso, ma dalla reazione eccessiva del sistema immunitario”, spiega nell’intensivista Lennie Derde dell’UMC Utrecht rilasciata alla stampa nazionale.

About Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Check Also

VERONELLI_2021_0633

La Guida Veronelli premia il diciotto Fanali Salento rosato 2017

52 / 100 Powered by Rank Math SEO Il riconoscimento attribuito nei giorni scorsi all’Accademia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *