WWF e l’Alimentazione responsabile per tutelare la natura

12 / 100

Le raccomandazioni per rivedere la nostra dieta attuale a favore di ambiente e salute

La Food Week del WWF si chiude anche con la terza clip sul consumo responsabile di pesce firmato da Maccio Capatonda

Oggi, Giornata Mondiale dell’Alimentazione, il WWF lancia l’allarme sulla responsabilità che il nostro sistema alimentare ha sulla perdita di natura, sul cambiamento climatico e non per ultimo, sulle condizioni della salute umana. 

Attualmente in Italia potremmo ridurre del 36% la perdita di biodiversità e del 28% la domanda di terre coltivate, se scegliessimo tutti di rivedere i nostri stili alimentari ogni giorno. A chiusura della Food Week, oggi il WWF vuole fornire ai consumatori – ma anche a aziende e istituzioni– dei criteri basati su una ricerca scientifica per rendere la nostra dieta attuale una dieta sana e sostenibile per il futuro delle persone e del Pianeta. Il #Menu4Planet di WWF diventa quindi un menù di raccomandazioni per il consumo sostenibile sulle tavole degli italiani.

Per il WWF sono amiche del pianeta quelle diete che hanno un basso impatto ambientale, che contribuiscono alla sicurezza alimentare e ad uno stile di vita sano, che rispettano la biodiversità, gli ecosistemi e usano in modo efficiente le risorse naturali (e umane). Sono diete adeguate dal punto di vista nutrizionale con una composizione di alimenti prevalentemente di origine vegetale (frutta, verdura, legumi e cereali), diversificata ed equilibrata. 

La nostra dieta mediterranea è un modello di dieta sostenibile, anzi è uno dei modelli alimentari più sostenibili per l’ambiente e la salute, universalmente riconosciuta non solo dall’Unesco ma da numerose evidenze scientifiche. Purtroppo, però, nel nostro Paese la dieta mediterranea è a “rischio di estinzione” per via di una serie di fattori come l’urbanizzazione, le difficoltà economiche e il ritmo di vita frenetico, che stanno modificando la nostra alimentazione e i nostri modelli di consumo verso modelli occidentali, troppo ricchi di carne e altri derivati animali, prodotti trasformati, industriali e da fast food.

About comunicato

comunicato

Check Also

burger-bun-panini-cereali

Richiamati panini tondi con cereali e semi Bakery Spa per rischio chimico

5 / 100 Powered by Rank Math SEO Non si fermano i richiami per l’Ossido …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *