Negli USA insalate pronte in busta contaminate da ciclosporina

57 / 100 SEO Score

Centinaia i casi di ciclosporiasi finora accertati, avviata un’indagine per accertare le cause della contaminazione di ciclosporina avvenuta in Illinois, Iowa, Kansas, Minnesota, Missouri, Nebraska, Dakota del Nord e nel Wisconsin

Insalate pronte in busta vendute nei negozi Walmart e nei negozi Aldi sotto accusa negli Stati Uniti: possono provocare ciclosporiasi, una infezione intestinale che causa dissenteria e malessere e può durare settimane.

La partita di insalata contaminata con il parassita cyclospora cayetanensis ha causato fino ad oggi, dallo scorso maggio, in in Illinois, Iowa, Kansas, Minnesota, Missouri, Nebraska, Dakota del Nord e nel Wisconsin, duecento casi di ciclosporiasi, spiega il dipartimento di Salute pubblica dell’Illinois. “Le indagini iniziali indicano una connessione con il consumo di insalate Fresh Express a Streamwood, Illinois.

I prodotti includono l’insalata di iceberg classica a marchio Marketside, che è stata venduta nei negozi Walmart con date di scadenza dal 19 maggio al 4 luglio e Garden Salad a marchio Little Salad Bar, che è stata venduta nei negozi Aldi con date di scadenza 1° maggio  fino al 29 giugno. Nella lista c’erano anche le insalate da giardino a marchio Jewel-Osco Signature Farms con data di scadenza dal 16 maggio al 4 luglio e l’insalata da giardino a marchio Hy-Vee con una data di scadenza. Anche il dipartimento della Salute dell’Iowa ha notato un incremento simile”.

Il direttore dell’Idph, ha spiegato: “Se avete mangiato un’insalata da metà maggio e avete sviluppato diarrea e stanchezza, contattate un medico”. La trasmissione della ciclosporiasi avviene per via oro-fecale tramite cibi o bevande contaminate. Questa non è la prima epidemia negli Stati Uniti. Nel 1990 in Nord America sotto accusa erano finiti i lamponi importati dal Guatemala. Nell’estate del 2013 centinaia di persone di diversi stati Usa vennero contagiati, e la causa venne rilevata nelle insalate miste prelavate. Il sintomo principale della ciclosporiasi, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, è la dissenteria acuta, con febbre, crampi addominali, nausea, inappetenza, malessere e perdita di peso. La malattia di norma si risolve spontaneamente ma può anche durare settimane.

About comunicato

comunicato

Check Also

conad-cioccolato

Allerta alimentare: Plastica nella cioccolata

8 / 100 Powered by Rank Math SEO SEO Score Frammenti di plastica dura, Ministero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *