Maglie (Lecce) – Il gusto è T Top&pop life e riparte dalle origini

58 / 100 SEO Score

Top&pop life, il mercatino del gusto riparte dalle origini e rilancia sui grandi temi di qualità e contenuto  Dal 1 al 5 agosto a Maglie (Lecce) i Lab del Gusto con i protagonisti   della scena gastronomica e produttiva pugliese

Si riparte dalle origini, lì dove tutto ebbe inizio nel 2000.  Sarà infatti il Liceo “Francesca Capece” di Maglie –  il luogo in cui cominciò a muovere i primi passi l’evento destinato a diventare l’appuntamento cult dell’estate pugliese  –  il centro propulsivo della ventunesima edizione del Mercatino del Gusto (1-5 agosto), costretto a fare i conti con le limitazioni sanitarie dettate dalla pandemia.  Le regole ferree in tema di allestimento degli appuntamenti pubblici nell’attuale fase di ripartenza post Covid-19 hanno imposto infatti un ripensamento organizzativo della manifestazione, che però non rinuncia alla sua vera essenza – quella cioè di essere motore creativo di nuovi modi di pensare il cibo, il vino e tutto l’universo di valori ad essi collegati – ma anzi rilancia.

Il filo conduttore del Mercatino, realizzato col sostegno di PugliaPromozione, Regione Puglia – Assessorato all’industria turistica e culturale – e del Comune di Maglie,  sarà infatti TOP&POP LIFE: «É il tema che avevamo già lanciato alla Bit di Milano a febbraio scorso, inconsapevoli che quanto sarebbe successo di lì a poco a livello mondiale – anche in termini di riflessione sul rapporto con il cibo, con la natura, con i sistemi produttivi, con il viaggiare – lo avrebbe reso più che mai attuale, poiché incarna l’aspirazione a rivedere e rimescolare gli stilemi comunicativi, i modi di pensare il food&wine,  da sempre focus principale del Mercatino», spiega Giacomo Mojoli, co-ideatore dell’iniziativa insieme a Michele Bruno e Salvatore Santese.

Maglie (Lecce)  - Il gusto è T Top&pop life e riparte dalle origini

E così, se il binomio TOP&POP può sembrare un ossimoro, in realtà rivela una profonda innovazione concettuale, un rimescolamento, un’ibridazione di modi e codici: il fine diningche si veste di pop, la qualità eccelsa, la ricerca, la perfezione stilistica che assumono linguaggi popolari e giovanili per proporsi in contesti “altri” e modalità pop.  Sarà questo il fil rouge del Mercatino, in cui protagonisti saranno i grandi “Lab del Gusto” che si svolgeranno nello storico cortile del Liceo “Capece”, appunto, affiancati dalle tre tradizionali “Cene in Villa” nel giardino di Villa Tamborino, dove il cibo e il vino divengono occasione conviviale e di condivisione, nel rispetto delle disposizioni governative.  

About comunicato

comunicato

Check Also

Suor Myriam, in studio Rai con alcuni ospiti

A Montesilvano la targa universum donna a suor Myriam Castelli

13 / 100 Powered by Rank Math SEO SEO Score La consegna del riconoscimento nell’ambito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *