Crisi post Covid: commerciante salentino lancia campagna a favore dei negozi di vicinato

61 / 100 SEO Score

Il commerciante salentino Renato Manni ha esposto davanti al proprio negozio il cartello che invita la cittadinanza a scegliere, per la ripresa, i piccoli negozianti  Succede a Racale (Le): «Mi piacerebbe che il messaggio diventasse virale»

“Non importa se si chiama Danilo, Sara, Marco o Sofia, l’importante è sceglierlo vicino a te. Preferire un negoziante di vicinato è come dare un abbraccio ad un fratello o ad una sorella”.

Recita così il cartello che un commerciante ha realizzato e affisso a proprie spese fuori dal suo negozio a Racale, in provincia di Lecce. È un messaggio/consiglio rivolto alla cittadinanza a supporto dei tantissimi piccoli e medi negozi che animano ogni paese e città e che, dopo questa profondissima crisi dovuta alla pandemia del Covid-19, rischiano di chiudere.

Il commerciante autore dell’iniziativa si chiama Renato Manni ed il suo pensiero è rivolto a tutti i suoi colleghi in ogni angolo d’Italia. Già prima del lockdown i negozi di vicinato non se la passavano benissimo per via della fortissima concorrenza dei grandi circuiti, ora che la ripresa è lenta e va a tentoni la situazione è ancora più delicata e preoccupante.

«Conosco tantissimi colleghi, piccoli commercianti che ogni singolo giorno aprono le saracinesche sperando che la clientela possa ricominciare ad entrare – racconta Renato – ci sentiamo spesso e ci scambiamo opinioni e sensazioni, e l’atmosfera non è delle migliori. È così che mi è venuta la voglia, nel mio piccolo, di dare un contributo alla categoria e cercare un modo per arrivare alla gente e cercare di sensibilizzarla nei confronti dei piccoli negozianti di vicinato. I nomi di persona che ho inserito nel cartello sono scelti a caso ma, nella mia testa, corrispondono a persone fisiche, persone vere, che conosco e che mi piacerebbe che possano ricevere fiducia e un’importante incoraggiamento a stringere i denti e ad andare avanti. Comprendo perfettamente che la capacità di spesa si è drasticamente ridotta e che, pur di risparmiare qualcosa, la gente possa preferire una grande catena multinazionale, solo che, così facendo, penalizza un suo “fratello” o una sua “sorella” che con quel piccolissimo surplus riesce a campare e a far campare la sua famiglia. La mia attività è posizionata su una strada molto trafficata e sono tante le persone che vedo rallentare, leggere il cartello e, a volte, fotografarlo. Mi piacerebbe che fosse un messaggio che circolasse tanto sul web e sui social network, che diventasse virale e raggiungesse ogni angolo della Penisola.»

About comunicato

comunicato

Check Also

vigneto

Grottaglie (Taranto), regina dell’uva da tavola

9 / 100 Powered by Rank Math SEO SEO Score Le varietà: Vittoria e Regina …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *