Adam Rutheford e la genetica che sconfessa il razzismo

47 / 100 SEO Score

La caratteristica fondamentale di tutti i razzisti è quella di cercare nella scienza e in particolare nella genetica una giustificazione alle loro idee.

Già Darwin aveva dato una risposta. Tutti gli esseri viventi dalle piante agli animali, dai virus all’elefante, agli esseri umani hanno un antenato comune di nome LUCA (Last Universal Common Ancestor, cioè Ultimo Antenato Comune Universale), vissuto 3,6 miliardi di anni fa.

Era un organismo monocellulare. Circa 7 milioni di anni fa è vissuto l’antenato diretto dell’uomo, lo scimpanzè. La casa editrice Boringhieri ha pubblicato in italiano un libro scritto da un genetista inglese della University College di Londra Adam Rutheford. Il titolo del libro è Cosa rispondere a un razzista”. Un libro che inizia dimostrando che le razze umane non esistono perché la nostra specie che ha 300 mila anni è troppo giovane e quindi non c’è stato il tempo, per la diversificazione formando razze diverse. Inoltre l’uomo è stato sempre un migrante e i vari gruppi umani si sono incontrati e fatto sesso e quindi mai perso i contatti riproduttivi. Nel nostro DNA portiamo ancora tracce degli incontri con i Neanderthal e con i Denisoviani. Tutti i razzisti potrebbero inorridirsi leggendo il secondo capitolo del libro. Matematicamente si dimostra che ciascuno di noi mediamente ha avuto 16 antenati nel 1920; 256 nel 1820, duecento anni fa; 1.024 nel 1770, duecentocinquanta anni fa. Una  progressione  implacabile. I nostri antenati vissuti nel 1520 fa sono più di un milione (1.048.576) e quelli vissuti mille anni fa, più di mille miliardi. Quest’ultimo numero è superiore a quello di tutti gli uomini vissuti sulla terra (oggi siamo 7,8 miliardi).

Adam Rutheford e la genetica che sconfessa il razzismo

Quindi?  I nostri antenati sono comuni ad altre persone viventi su questo pianeta. Ne discende che su questa terra siamo tutti cugini. Tutti gli abitanti dell’Europa hanno un antenato comune vissuto 1400 anni fa mentre tutti i 7,8 miliardi che attualmente abitano la terra hanno avuto un antenato comune 3400 anni fa.

About Erasmo Venosi

Erasmo Venosi
Erasmo Venosi già professore associato università La Sapienza, è stato componente Commissione Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del ministero ambiente per concessione autorizzazione integrata Ambientale grandi impianti industriali Italiani

Check Also

Wind3, una storia di disservizio

Wind3, una storia di disservizio

9 / 100 Powered by Rank Math SEO SEO Score Lo stare senza internet è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *