Allerta alimentare, riflettori su olio di semi, salsiccia piccante, latte intero UHT

7 / 100

Rischio chimico per i consumatori: nuovo maxi richiamo di varie marche di olio di semi di sesamo. Il Ministero della salute ha annunciato il ritiro dagli scaffali dei negozi di diversi lotti di olio di semi di sesamo venduti con vari marchi ma prodotti dalla stessa azienda.

Il Ministero della salute ha annunciato oggi un nuovo maxi richiamo di prodotti alimentari per possibile presenza di ossido di etilene oltre i limiti di legge per rischio chimico per i consumatori. Questa volta il ritiro dagli scaffali dei negozi riguarda diversi lotti di olio di semi di sesamo prodotto dall’azienda JOE & CO SRL nel proprio stabilimento di Camisano Vicentino, in provincia di Vicenza, e commercializzato con diversi marchi. Come recitano i vari avvisi lanciati dal Ministero e datati 25 novembre, il richiamo è stato disposto in via precauzionale dallo tesso produttore dopo la scoperta della potenziale presenza di Ossido di etilene con valori oltre al limite nei semi di sesamo che già hanno portato a decine di richiami di prodotti alimentari nelle scorse settimane. Nel dettaglio, i prodotti richiamati sono: l’Olio di semi di sesamo venduto a marchio “Yes organic” con lotto L16079020, venduto in Bottiglie di vetro da 500 ML con data di scadenza 20-07-2021; l’Olio di semi di sesamo venduto a marchio “Yes organic” con lotto L16086323, L16086007 venduto in Bottiglie di vetro da 250 ML con data di scadenza rispettivamente fissata al 18/05/2021 e al 07/07/2021; l’Olio di semi di sesamo venduto a marchio “Germinal” per il quale è prodotto con lotto L11565034 e data di scadenza fissata al 03-08-2021; l’Olio di semi di sesamo prodotto per BV&FDL SRL e venduto a marchio “Fior di Loto” in Bottiglie di vetro da 500 ML  con lotti L34449008 e L34449325 con data di scadenza rispettivamente fissata al 08/07/2021 e al 21/05/2021; l’Olio di semi di sesamo venduto a marchio “Crudolio” con lotto L12422062 venduto in Bottiglie di vetro da 500 ML con data di scadenza 02-09-2021; l’Olio di semi di sesamo venduto a marchio “Crudolio” con lotto L12572322 in Bottiglie di vetro da 250 ML con data di scadenza 18-05-2021; l’Olio di semi di sesamo venduto a marchio “BENE BIO” con lotto L30160007 in Bottiglie di vetro da 250 ML con data di scadenza 7-07-2021. Come sempre in questi casi, si invitano i consumatori a non consumare i prodotti interessati dal richiamo e di riportarli al punto vendita. Per precauzione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare l’olio con i numeri di lotto segnalati e restituirli al punto vendita. Si ricorda che l’autorità, in questo caso il Ministero della Sanità, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.

Salmonella nella salsiccia abruzzese appassita piccante

Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di Salmonella nella salsiccia abruzzese appassita piccante commercializzata dal Salumificio Sorrentino srl (IT 1609 L CE) a marchio Tavola Italia per la presenza di Salmonella. Il richiamo è stato effettuato a seguito di comunicazione esito analitico prot. N 106932 del 27/11/20 del Servizio Veterinario Isp. Alimenti di O.A. Asl Frosinone distretto “D” con la quale veniva comunicata la presenza di salmonella Derby sul prodotto “Salsiccia Abruzzese Appassita piccante” prodotta a marchio “Tavola Italia”.  Il prodotto in questione è venduto in confezioni sottovuoto da 20 gr con il numero di lotto 250920 e con data di scadenza 31/07/2021. Nello specifico la salsiccia è commercializzata dal Salumificio Sorrentino con sede dello stabilimento in via Cuna Re Di Coppe n 9/11 a Mozzagrogna in provincia di Chieti e venduta con il marchio Tavola Italia. Per precauzione, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare la salsiccia con il numero di lotto segnalato e restituirla al punto vendita.

Rischio microbiologico: richiamato latte intero UHT Milbona venduto da Lidl. Lo segnala il ministero della Salute

Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un lotto di latte intero UHT Milbona per una non conformità microbiologica rilevata in autocontrollo. Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 1 litro con le date di scadenza 11/02/2021. Il latte richiamato è stato prodotto per Lidl da Candia (FR 38.554.0023 CE) nello stabilimento di Chemin Des Mines 3 Rue De La Convention, 38200 Vienne in Francia. Il motivo del richiamo è per rischio microbiologico per potenziale perdita di sterilità delle confezioni. Il prodotto, tuttavia, è stato distribuito in un limitato numero di punti vendita del Nord Italia. A scopo precauzionale, Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare il latte con le date di scadenza segnalate e di riconsegnarlo al punto vendita dove sarà rimborsato, anche senza presentare lo scontrino. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare il servizio clienti Lidl Italia al numero verde 800 480048. Si ricorda che l’autorità, in questo caso il Ministero della Sanità, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.

About Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

Check Also

al Castellana

“The Right Place To Be”, il ritorno di Al Castellana nel nome del soul

61 / 100 Powered by Rank Math SEO “The Right Place To Be” il nuovo album di Al Castellana in uscita venerdì …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *